ragazza-pratica-meditazione-al-mare

Quando si parla dell’Italia nel mondo, la parola “bellezza” viene associata quasi istantaneamente. D’altra parte, la nostra nazione è famosa per le infinite meraviglie paesaggistiche e artistiche presenti lungo tutto lo Stivale, che ne fanno un paese unico e con pochi eguali nel mondo. Anche il carattere degli italiani subisce, in accezione positiva, la beltà dello Stivale. E non stupisce, di conseguenza, diano un grande peso al benessere psico-fisico.

La vanità è una caratteristica ben presente in un elevato numero di cittadini del Belpaese, che si riflette nei molteplici sforzi che mettono in atto per curare il loro aspetto fisico. Il desiderio di risultare attraenti è insito, per quanto ovvio, nella maggior parte delle persone in ogni angolo del pianeta. In alcuni paesi, tuttavia, questa “necessità” è ancor più marcata.

Prendersi cura di sé stessi, per piacersi e per piacere

L’Italia, in tal senso, è certamente tra le nazioni che può contare il maggior numero di vanesi, presenti da nord a sud della penisola. Una cura maniacale che colpisce trasversalmente ambo i sessi, nella speranza di poter conquistare il cuore di qualche affascinante gay milano o di qualche seducente donna residente in una delle nostre splendide città.

L’aspetto fisico, d’altronde, ha un peso rilevante nella vita sociale e nelle relazioni che instauriamo. Gli italiani sono consci di ciò, curano maniacalmente il proprio aspetto, che passa dalla ricerca di un look sofisticato all’adozione di uno stile di vita salutare. Tutto ciò è facilmente riscontrabile camminando per le vie delle nostre città, dove balza all’occhio quanto gli italiani stiano attenti al proprio look, non lasciando mai nulla al caso.

Il desiderio di “prendersi cura di sé stessi”, poi, è testimoniati dal grande successo dei saloni di bellezza e dei centri di benessere, che pullulano a ogni angolo delle nostre città e sono in grado di offrire grande supporto per chi desidera migliorare il proprio aspetto: parrucchieri, estetisti e centri massaggi, sono solo tre dei tanti esempi che si potrebbero citare.

Non c’è alcun dubbio, tuttavia, come sia un altro il “principale” luogo dove gli italiani decidono di mantenersi in forma: la palestra. La consapevolezza di dover mantenere in ottima forma il proprio corpo, va di pari passo con quello di godere di buona salute. E l’attività fisica è, senza alcun dubbio, la soluzione migliore per tener fede a un antico adagio latino, che risulta più che mai attuale al giorno d’oggi: “mens sana in corpore sano”.

Benessere mentale oltre che fisico

I dati, in tal senso, certificano con la ceralacca questa attitudine degli italiani, che non ha eguali in nessun’altra parte del Vecchio Continente: quasi il 10% dei residenti è iscritta a un corso in palestra. Numeri che consentono a oltre 5100 strutture di poter esercitare la loro attività, un business che vale oltre 2,3 miliardi nel nostro paese: dal fitness alle arti marziali, passando per il cosiddetto “allenamento con i pesi”, non mancano le opzioni per poter scolpire il proprio fisico e ritemprare corpo e mente.

 Gli italiani, infatti, non desiderano solo migliorare l’aspetto esteriore, vogliosi di migliorare il proprio benessere emotivo e psicologico: la salute mentale è importante allo stesso modo di quella fisica. Il successo dei corsi di meditazione, yoga e altre pratiche di mindfulness ne sono il chiaro esempio, accompagnati da un crescente numero di iscritti e una popolarità che lambisce, indifferentemente, realtà metropolitane e provinciali.

Siamo ciò che mangiamo”, non è una delle tante frasi fatte, seppur ampiamente utilizzata nel corso degli ultimi lustri. La cucina italiana è sinonimo di benessere, grazie anche all’estrema attenzione che gli italiani, da sempre, pongono nella ricerca dei gusti ingredienti e nella sapiente dosatura degli stessi, come ben testimoniato dalla dieta mediterranea.